Comunicare le intolleranze alimentari nel marketing

Le intolleranze alimentari nel marketing

Ormai sempre più gente scopre di essere intollerante ad un alimento, o a più di uno, per questo anche le aziende alimentari hanno iniziato ad adeguarsi a questo cambiamento per non rimanere arenate nel passato, ma se ci si adegua e non lo si comunica nel modo giusto e come se non lo si facesse affatto... Anche le aziende del Salento si stanno adeguando

Intolleranti al lattosio, al glutine, alle uova, alla carne e cosi via gli scaffali dei supermercati con prodotti specifici per gli intolleranti aumentano a vista d'occhio proprio per adeguarsi al mercato e al cliente che ha bisogno di far fronte a problemi come quelli delle intolleranze. E se da una parte gli intolleranti aumentano, dall'altra parte le aziende alimentari devono adeguarsi e far fronte ad una domanda che aumenta a vista d'occhio. 

Quindi ci siamo chieste come deve comportarsi un'azienda alimentare? 

Prima di tutto deve adeguarsi, e poi dovrebbe comunicare nel modo giusto al cliente il cambiamento, l'adeguamento al suo bisogno. Cosi abbiamo chiesto all'esperto in comunicazione dell'agenzia Mediacreative di Lizzanello di spiegarci meglio come un'azienda alimentare deve muoversi per comunicare nel modo giusto.

"Un'azienda alimentare che si adegua al mercato delle intolleranze, deve prima cosa comunicarlo, ma soprattutto nel modo giusto. Ormai questi alimenti se prima avevano solo dei piccoli spazi sugli scaffali delle farmacie ora hanno a disposizione ampi spazi in tutti i supermercati, per questo non ci si può ridurre a produrre e basta, ma anche a comunicare, a proposito di questo mi viene in mente una frase di Gregory Berns che dice: "Una persona può avere l'idea migliore al mondo, completamente diversa e nuova, ma se questa persona non convince abbastanza persone, tutto questo è assolutamente inutile" non parliamo di idee nuove in questo caso, ma ci soffermiamo sul convincere, sul comunicarlo nel modo giusto, questo vuol dire che se io azienda alimentare decido di rispondere a questa domanda adeguandomi ai bisogni del cliente, allora devo anche comunicarglielo nel modo giusto.

Possiamo dirvi quello che facciamo noi... per le aziende alimentari la comunicazione è una priorità, proprio come per tutte le altre aziende che si basano sulle scelte dei consumatori. Ma a volte soprattutto le piccole o medie realtà credono che "i soldi spesi" nella comunicazione possano essere risparmiati, tanto c'è passaparola, tanto c'è l'amico dell'amico che ne parla, niente di più sbagliato. Perché? Beh una buona comunicazione è un investimento che, se fatto con accortezza, determinerà un ritorno in termini di profitto.

Ma come ci muoviamo? 

Innanzitutto la cosa principale è identificare correttamente il proprio target, per proporre proprio quello di cui hanno bisogno, attraverso i social per esempio che danno la possibilità di arrivare dritti ai propri clienti e interagire direttamente con loro, curando e dedicandosi giornalmente alla pagina e ai clienti, oltretutto con un costo molto basso, inoltre non può mancare un sito web aziendale per dare la possibilità al cliente di raccogliere tutte le informazioni di cui ha bisogno e di vedere il prodotto, anche le immagini sono importanti, devono essere reali, di qualità e con una buona risoluzione. In una buona campagna di comunicazione bisogna sottolineare i benefici del prodotto, le sue qualità, la sua differenziazione rispetto ai competitor, costruire insomma un'identità di marca e prodotto. 

La pubblicità è un investimento tra i più importanti, che non va mai tralasciato in nome del risparmio o della crisi".

AGENZIA DI COMUNICAZIONE MEDIACREATIVE: http://www.stampalecce.it/mediacreative/

Salva

Salva

Giornale sfogliabile

In Evidenza

 
 

Chi siamo

Scenari Magazine

Scenari Magazine nasce dall'idea di uno studio di comunicazione di Lecce (Mediacreative) di creare un free press che parlasse di sole cose felici: eventi, spettacoli, curiosità nel Salento ma non solo.

Mission

La nostra mission è di fornire spunti di riflessione ai nostri numerosi lettori, e offrire alle aziende inserzioniste una visbilità "costruttiva" , basata sui contenuti e non solo sulle immagini

Distribuzione

Il free press è distribuito nei bar e locali di Lecce e del Salento "più belli", Luoghi di incontro e di eventi che coinvolgono principalmente persone giovani e dinamiche, più attente agli argomenti trattati dalla rivista

Comunicati

Siamo sempre felici di ricevere i comunicati stampa relativi eventi e spettacoli che si terranno nel Salento. Ci piace pensarci al fianco delle associazioni che operano sul territorio. il nostro indirizzo è info@scenarimagazine.it

Social

Siamo presenti su tutti i canali social per restare sempre in contatto e portare le nostre notizie ovunque!

Facebook

Google +

Twitter